“Super dieci” di Anna Maria Volpini

la mente ti trasporta / in territori assurdi

SUPER DIECI

04

***

la mente ti trasporta

in territori

assurdi e ripetizioni

fuori luogo

se non trovi il mondo

la carne amica

la bellezza

vai nella lontananza

per una nuova prospettiva

libera lo spazio

03

***

ancora sangue

le stragi

assicurano un successo

visibile a tutti

la paura insonne

guida l’istinto

verso l’orizzonte

vuota è la stanza

perenne

la sorgente e la noia

021

***

avvicìnati

con piccoli passi

oltrepassami

sulla via del ritorno

non colgo

né fame né sete

la misura è colma

esaurito l’impegno

assaporo

la triste novella

041

***

nell’arcobaleno il limite

è preciso

nel campo nessuno

ara le zolle

l’erba falciata perde colore

lo spettacolo riprende

le mosse si susseguono

la mano sulla scacchiera

balza il cavallo

scaccomatto al re

042

anna maria volpini

Tags: ,

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato. * Campi richiesti.

*
*

Le parole della poesia

Feed RSS

Iscriviti ai FEED RSS, sarai sempre aggiornato ...

Contatti

Scrivimi
Puoi scrivermi attraverso la pagina dei contatti oppure invia un E-mail a r.mosi@tin.it