Ritorno a La Citè

“Esercizi di volo” a La Citè Libreria Caffè à la page

manifesto-cite-last1 E’ stato un bell’appuntamento per il romanzo “Esercizi di volo”, Europa Edizioni – venerdì 21 aprile – al Caffè Libreria La Citè in Borgo San Frediano, locale degli incontri dei giovani (… e  non solo) per la musica e la letteratura. Caffè legato per l’autore, Roberto Mosi e i suoi amici, alla memoria di altri memorabili incontri, a cominciare dalla presentazione del libro di poesie “La vita fa rumore”, Ed. Minotauro, 2015, dedicato alla manifestazione del luglio 2013, indetta per tenere aperto questo luogo d’incontro e di scambi culturali. la-cite-1

La presentazione del libro, anche in quest’occasione, è stata affidata all’illustrazione dell’autore e alla scansione delle letture di Giulia Capone Braga e di Renato Simone. I disegni all’impronta del pittore Enrico Guerrini, hanno dato forma e colore alle storie divertenti e fantastiche che “abitano” il libro. Guerrini ha completato la serie organica di immagini, realizzate in precedenti occasioni, che hanno la forma del fumetto, realizzando come l’affresco di un racconto pittorico, che ha permesso di dar vita a  un apposito video (riportato su youtube all’indirizzo: https://youtu.be/a0seCvxSeLs ).

p1070130Anche in occasione dell’incontro al Caffè Libreria La Citè, l’attenzione è stata centrata sul tema della follia, o meglio, della “follia creativa”. La domanda d’inizio: come celebrare la “Festa della Follia”? I protagonisti del romanzo “Esercizi di volo” di Roberto Mosi, ce la mettono tutta per organizzare una Festa all’altezza della fama delle feste che intorno a Ferragosto si tengono fra il castello e la stazione di Salorno, nella val d’Adige. I protagonisti sono un po’ insoliti, personaggi famosi creati da scrittori della tradizione letteraria, grandi personalità e alcuni soggetti del mondo inanimato, vicini nella nostra vita, che riescono a comunicare fra loro e con il mondo degli uomini, almeno con quelli più semplici, con una vena di pazzia. p1070131

Il convergere di tante energie, la ricerca di emergere nella realizzazione del progetto per la “Festa della Follia”, suscita invidie, gelosie, spinge addirittura ad azioni criminali – un terribile delitto - e ancora una volta – come accadde l’anno precedente per la Festa “La Notte delle Leggende” (si veda “Non oltrepassare la linea gialla”, Europa Edizioni, 2014) – deve intervenire da Bolzano il commissario Renon.

p1070133 Lo spettacolo della follia va comunque in scena, con effetti mirabolanti, ispirato da autori di fama immortale come Erasmo da Rotterdam, Ludovico Ariosto, François Rabelais, Miguel de Cervantes. La ricerca di effetti forti, il voler dare un’immagine troppo ravvicinata della follia, porta a una conclusione finale a sorpresa.

Pari attenzione nell’illustrazione del libro, è stata rivolta alle vicende del protagonista, un paziente in cura da una analista, perseguitato dall’ossessione di volare, di gettarsi nel vuoto e prendere il volo. Perché, suggerisce la sua analista, non mettere da parte quest’ossessione e lasciarsi andare alla scrittura, scavando nel mondo dei folli? p1070140

La ricerca a queste domande è stata affidata, ancora una volta, all’invito alla lettura del libro “Esercizi di volo”, al centro della serata, all’invito a “entrare in un mondo strano, talvolta leggermente inquietante ma affascinante, quasi irresistibile”, p1070132 pieno di utili risposte per vivere la nostra epoca.

Tags: , , , ,

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato. * Campi richiesti.

*
*

Le parole della poesia

Feed RSS

Iscriviti ai FEED RSS, sarai sempre aggiornato ...

Contatti

Scrivimi
Puoi scrivermi attraverso la pagina dei contatti oppure invia un E-mail a r.mosi@tin.it