Il Comissario Renon (”Esercizi di volo”) alla Libreria Salvemini

Al Commissario Renon, gli altri commissari gli fanno un baffo!

esercizi_di_volo-1Il Comissario Renon parlerà lunedì 16 gennaio, alle ore 18, alla Libreria Salvemini di Firenze, piazza Salvemini 18, del nuovo caso che è chiamato a risolvere. Per maggiori chiarimenti, il libro “Esercizi di volo” di R. Mosi, Europa Edizioni, 2016. E’ in vendita alla Libreria Salvemini e, on line, da Amazon, Mondadori Store, Libreria Universitaria, ecc. , per solo 13, 90 euro, meno lo sconto.

Intanto dalle pagg. 18 e 19 di “Esercizi di volo”:

“Dall’ultima carrozza del treno scende il commissario Renon della questura di Bolzano, accompagnato da cinque uomini in divisa, fucili ed elmetto con la visiera. Avanza sul marciapiede in maniera circospetta, guardandosi in giro ed è sorpreso dalla presenza di Cristoforo.

“Ehi, Cristoforo che ci fai alla stazione così presto? E’ la prima volta che non ti vedo brillo. Che cosa hai in codesta borsa?”.

La risposta immediata è che ha appena comprato delle bistecche a Bolzano per farne dono alla vedova Gruber che abita presso la parrocchiale di Santa Andrea. Dopo la morte del marito ha fatto riordinare la cantina e si è liberata di un sacco di cianfrusaglie che Cristoforo ha portato via e sono un patrimonio prezioso per i prossimi mercatini. Chiede, d’altra parte, che ci fa il commissario nella stazione con i suoi uomini, equipaggiati come per un’importante spedizione. 21-giugno-2014-088

“In questa stazione, come sempre, accadono cose strane – risponde pronto il poliziotto - Vedo là nel giardino, la carcassa di un’automobile coloratissima. E’ senz’altro l’auto di un sovversivo. La stazione è tutta imbrattata di colori e c’è anche l’immagine di un animale feroce, non è stato risparmiato nemmeno un angolo. Chi sarà stato? Che cosa ci vuol dire? Guarda caso, proprio poco fa ci hanno segnalato che una tigre è scappata dopo l’incidente di ieri sull’autostrada, è ferita, molto pericolosa”.

“Brr, mi fa venire i brividi. Si tratterà, piuttosto, di una tigre di carta? Se la trovo, comunque, ve la porto a Bolzano”.

“Spiritoso. Se non la troviamo, ritorneremo con i cani e altri uomini. Dobbiamo farla fuori prima che si diffonda il terrore per i paesi. Se trapela la notizia, non arriverà più nemmeno un turista in questo paese”.

Tags: , , ,

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato. * Campi richiesti.

*
*

Le parole della poesia

Feed RSS

Iscriviti ai FEED RSS, sarai sempre aggiornato ...

Contatti

Scrivimi
Puoi scrivermi attraverso la pagina dei contatti oppure invia un E-mail a r.mosi@tin.it