#MILIONIDIPASSI - Medici Senza Frontiere, trek di solidarietà

Solidarietà con i popoli migranti - Partecipazione e progetto della Sezione Toscana TrekkingItalia - Trek dal Centro al Giardino delle Rose - Lettura di poesie e testimonianze

p10501302 Domenica 11 ottobre nell’ambito della campagna#MILIONIDIPASSI di Medici Senza Frontiere sul tema delle popolazioni in movimento, in occasione della Giornata del Camminare, è stato organizzato il Trek “Fai un passo anche tu!”, un Trekking urbano dal cuore di Firenze al Giardino delle Rose.

medici-231medici191medici221

Il progetto della camminata è stato curato dallaSezione Toscana di TrekkingItalia, con una serie di soste nei punti di interesse naturalistico e artistico, con letture di testi poetici e riflessioni sul significato della giornata.

Molti i partecipanti fra i soci delle due associazioni e dei cittadini interessati al carattere di solidarietà e ambientalistico della iniziativa, con gli striscioni, adesivi, manifesti.

Al Giardino delle Rose volontari del gruppo locale hanno letto testimonianze di migranti raccolte da Medici Senza Frontiere. Roberto Mosi, come guida di TrekkingItalia, insieme ad Antonietta Passanisi, ha raccolto i testi di alcune poesie, che sono state lette a più voci, di Mario Luzi - al Ponte delle Grazie “Fiume da fiume”; al Giardino delle Rose “Fiore nostro fiorisci ancora”; diUmberto Saba “Il teatro degli Artigianelli”, al Ponte a Santa Trinita.

medici351

L’ultimo passaggio nella Piazza del Palagio di Parte Guelfa con la lettura della poesia, di sapore futurista, di Aldo Palazzeschi “La passeggiata”. La visione, come noto, di una passeggiata attraverso Firenze, all’inizio del ‘900, con il frizzante incontro di negozi, insegne, messaggi per il pubblico. Andata e ritorno….

” - Andiamo?
- Andiamo pure.

All’arte del ricamo,
fabbrica passamanerie,
ordinazioni, forniture.
Sorelle Purtarè.
Alla città di Parigi.
Modes, nouveauté.
Benedetto Paradiso
successore di Michele Salvato,
gabinetto fondato nell’anno 1843.
avviso importante alle signore !
La beltà del viso,
seno d’avorio,
pelle di velluto.
Grandi tumulti a Montecitorio.

…………….

Tessuti di seta e di cotone.
Ulderigo Bizzarro
fabbricante di confetti per nozze.
Giacinto Pupi,
tinozze e semicupi.
Pasquale Bottega fu Pietro,
calzature…

- Torniamo indietro?
- Torniamo pure.”

medici421medici471

Nella Piazza del Palagio di Parte Guelfa ogni partecipante alla camminata ha letto, con enfasi, una strofe della poesia  e l’incontro è terminato con un lungo applauso per la poesia e per l’iniziativa dell’associazione Medici Senza Frontiere, che ha ha affidato alla città di Firenze un messaggio di solidarietà e di vicinanza ai drammi dei migranti, di tutto il mondo.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato. * Campi richiesti.

*
*

Le parole della poesia

Feed RSS

Iscriviti ai FEED RSS, sarai sempre aggiornato ...

Contatti

Scrivimi
Puoi scrivermi attraverso la pagina dei contatti oppure invia un E-mail a r.mosi@tin.it