Ulisse

” Penelope dorme stizzita,
solo Arturo saluta
il ritorno, la coda ritta “

L’alba sorprende
l’eroe volo AZ1414
le armi in pugno
il computer per scudo
il telefono in mano,
altri cento achei
infossati nei sedili.
Sulla terra le ombre
cedono alla luce,
le strade vomitano
macchine nervose.

Alla sera la flotta
attende il decollo
le truppe ammassate
nelle piccole navi.
Infine il balzo
nella notte di pece.
Il porto d’Itaca è chiuso
per la furia dei venti,
il riparo oltre i monti.

L’eroe raggiunge
la reggia nel sonno.
Penelope dorme stizzita,
solo Arturo saluta
il ritorno, la coda ritta.
L’eroe guarda la posta,
pone in ordine le armi
si distende sul letto.
Il risveglio è vicino.

Ogni sera Ulisse
torna ad Itaca.
,
hpim1989
,
da R.Mosi, “Luoghi del mito”, Lieto Colle 2010

Tags: , ,

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato. * Campi richiesti.

*
*

Le parole della poesia

Feed RSS

Iscriviti ai FEED RSS, sarai sempre aggiornato ...

Contatti

Scrivimi
Puoi scrivermi attraverso la pagina dei contatti oppure invia un E-mail a r.mosi@tin.it